Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:50 METEO:MASSA CARRARA11°13°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorprende i ladri nel suo bar: la reazione disperata della negoziante che protegge l’incasso

Attualità lunedì 22 novembre 2021 ore 17:35

Area Sin-Sir, si accelera sulle bonifiche

Primo incontro del tavolo permanente promosso dalla sottosegretaria Ilaria Fontana, nuova convocazione a Gennaio 2022



MASSA — Accelerata da Ministero e Regione sulle bonifiche nell'area Sin-Sir di Massa. La spinta arriva dal tavolo politico promosso da Ilaria Fontana, sottosegretaria al Ministero della transizione ecologica con delega alle bonifiche, tenuto oggi in Prefettura di Massa con l'obiettivo di monitorare lo stato di attuazione degli interventi nel Sito di interesse nazionale (Sin) di Massa e Carrara.

"Il tavolo di lavoro non sarà una tantum, ma sarà permanente. È già calendarizzata per gennaio una nuova convocazione”, ha assicurato la sottosegretaria Fontana, al tavolo con il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessora all’ambiente Monia Monni, il prefetto Claudio Ventrice, il presidente della Provincia Gianni Lorenzetti e i sindaci di Massa e Carrara, Francesco Persiani e Francesco De Pasquale.

“C’è grande voglia di ripartire da parte di territori in cui vi possono essere interessanti prospettive di sviluppo legati alla transizione ecologica ed energetica - ha aggiunto la sottosegretaria - alla luce delle interlocuzioni con gli altri livelli di governo coinvolti nel Sin”.

Il tavolo è stato preceduto da due sopralluoghi in mattinata al sito nell'area ex Eni Agricoltura e all'impianto del gestore Gaia all'interno del quale verrà fatto l'impianto di trattamento.

La Regione ha chiesto al governo l'approvazione del progetto definitivo per arrivare ad affidare i lavori. La bonifica consisterà nel barrieramento idraulico a valle delle 4 aree (ex Ferroleghe, ex Eni Agricoltura, ex Farmoplant e ex Italiana Coke) dove sono state individuate le sorgenti di contaminazione in base allo studio di caratterizzazione effettuato da Sogesid (società in house del Mite).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente sul lavoro in una ditta di Carrara. L'uomo è stato soccorso dal personale sanitario e trasportato in codice rosso all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità