Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Attualità giovedì 12 febbraio 2015 ore 12:03

Maxi sequestro di prodotti con pesticidi

L'operazione della Finanza ha permesso di prelevare 100 tonnellate di merce per l'agricoltura molto pericolosa, perquisizioni anche a Massa e Carrara



MASSA CARRARA — Perquisizioni e sequestri anche nella provincia di Massa Carrara per l'operazione delle fiamme gialle di Cagliari "Mela Stregata", ritirate oltre 100 tonnellate di merce di cui 16 di prodotti per l'agricoltura sequestrati e 90 di prodotti illeciti immessi nel mercato. Secondo l'accusa i vari esercizi commerciali avrebbero comprato dalle società Icas Srl di Milano e Di Novas Italia di Uta, prodotti corroboranti e preparati bio non conformi e altamnete pericolosi per la salute, come insetticidi, fungicidi e nematocidi ottenuti da prodotti derivanti dalla specie sophora flavescens.

L'operazione condotta dai militari della Guardia di finanza di Cagliari e dai funzionari dell'ispettorato centrale della tutela della qualità del Mipaaf in questi giorni ha permesso di sequestrare in 133 esercizi commerciali in tutta Italia di prodotti per l'agricoltura potenzialmente pericolosi.

I sequestri hanno interessato le province di Alessandria, Cuneo, Bergamo, Varese, Trento, Venezia, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza Bologna, Ferrara, Forlì, Arezzo Livorno, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Cagliari, Roma, Latina, Viterbo, Chieti, Napoli, Salerno, Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Matera, Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria, Agrigento, Caltanissetta, Ragusa e Siracusa.

La scorsa estate furono sequestrate oltre 70 tonnellate di prodotti nocivi stoccati in due magazzini in provincia di Cagliari e Foggia, con un valore complessivo di 3,5 milioni di euro. In quell'occasione furno denunciati per commercio di sostanze alimentari nocive un cagliaritano di 68 anni e un leccese di 49.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS