Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MASSA CARRARA16°19°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bagarre in Senato sul Premierato, l'opposizione sventola la Costituzione

Attualità lunedì 13 giugno 2022 ore 10:32

Provincia medaglia d'oro, 75 anni fa

La Provincia di Massa-Carrara
La Provincia di Massa-Carrara

La Provincia di Apuania fu la prima in Italia a ricevere l'onorificenza al valor militare. Era il 14 Giugno 1947. Adesso le commemorazioni



MASSA-CARRARA — La Provincia di Massa-Carrara medaglia d'oro al valor militare, 75 anni dopo. Porta la data del 14 Giugno 1947 il decreto con il quale nell’immediato secondo dopoguerra veniva conferita la medaglia d’oro al valor militare alla Provincia di Apuania, denominazione dell'istituzione durante la seconda guerra mondiale che dal Marzo 1946 con un decreto luogotenenziale era già tornata all’antico nome di Massa-Carrara. 

La provincia di Massa-Carrara fu la prima in Italia a ricevere l'alta onorificenza che, come ricorda una lapide all’ingresso del Palazzo Ducale a Massa, fu affissa sul gonfalone dell’ente dall’allora Presidente della Repubblica, Luigi Einaudi, nel 1954. Dalla data del conferimento sono passati 75 anni e la ricorrenza è oggi al centro di una cerimonia commemorativa in programma per domani martedì 14 Giugno 2022 a partire dalle 21 all’interno del palazzo sede della Provincia a Massa.

Quella medaglia porta in sé il ricordo del sangue versato dai partigiani nella lotta di liberazione e del sacrificio di tante vittime innocenti, racchiuso nella motivazione: “Ardente focolare di vivido fuoco, all’inizio dell’oppressione nazi-fascista sprigionò la scintilla che infiammò i suoi figli alla Resistenza. Vinse la fame con il leggendario sacrificio delle sue donne e dei suoi ragazzi sanguinanti sugli impervi sentieri; subì dovunque stragi, devastazioni e rappresaglie atroci; si abbarbicò alle natie montagne facendo del gruppo delle Apuane la cittadella inespugnata della libertà. In epici combattimenti irrise per nove mesi al nemico e lo vinse; santificò il suo dolore ed il sangue dei suoi caduti, offrendoli come olocausto alla difesa della propria terra ed alla redenzione della Patria".

Dopo la deposizione di una corona alla lapide che riporta la motivazione nell’atrio del palazzo, nella Sala della Resistenza si terranno il saluto del presidente della Provincia Gianni Lorenzetti, i contributi del presidente provinciale dell’Anpi Nando Sanguinetti, del presidente provinciale Assoarma Paolo Chianese e del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

Seguirà L'oro della Resistenza... nel platino della permanenza di e con l'attore-autore Fabio Cristiani: una appassionata lettura scenica, inframezzata da brani musicali eseguiti dal vivo, della celebre orazione di Piero Calamandrei sulla Resistenza Apuana tenuta alle Fosse del Frigido.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mare e monti, capitali estere ma anche borghi con collegamenti misti ferro e gomma: tutte le novità, iniziative anche per cani e gatti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità