comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 21°23° 
Domani 20°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Decreto rilancio, ecco le novità da sapere

Attualità giovedì 31 marzo 2016 ore 15:47

Romeo e Giulietta al Guglielmi

Il teatro si prepara ad ospitare una straordinaria rilettura del capolavoro shakespearinao in scena dal prossimo 5 aprile



MASSA — "Romeo e Giulietta" con drammaturgia e coreografia di Davide Bombana, musica di Sergej Prokof’ev con partitura ridotta dallo stesso coreografo, le luci e le scene “essenziali” di Carlo Cerri e i moderni costumi di Santi Rinciari è come un piccolo pianeta che risplende di luce propria grazie ai giovanissimi i danzatori - i due protagonisti, i comprimari, il “coro” - e ad un coreografo professionalmente e anagraficamente maturo, accreditato a livello internazionale, che accetta la sfida di creare un balletto per talentuosi ballerini ‘in boccio’ - la loro età va dai 16 ai 21anni - fortemente motivati e rigorosamente preparati da Cristina Bozzolini.

Bombana, con straordinaria e lungimirante attualità, trasforma l’immortale storia dei due nobili amanti di Verona, divisi da una insanabile rivalità familiare, in un conflitto socio-culturale ed etnico-religioso del terzo millennio incarnato da due ragazzi, a loro volta separati da pregiudizi e intolleranza verso chi viene considerato l’altro e il diverso.

Una vicenda che se ricorda quella altrettanto triste dei due amanti Admira e Bosko, lei mussulmana e lui serbo, uccisi a Sarajevo durante la guerra nei Balcani, grazie alla danza dà vita ad un balletto simbolico. La sconfitta dell’amore puro davanti alla cecità e alle barbarie dell’odio razziale, del conflitto di ideologie e religioni è infatti la vera tragedia che si consuma in questo Romeo e Giulietta. Il dramma si snoda e si sviluppa fino alla sua catarsi: la purezza di passione e sentimenti giovanile non si intorpidisce, neanche a contatto con il lacerante e corrosivo bisogno di supremazia e di potere del mondo adulto. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità