Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Attualità sabato 12 giugno 2021 ore 16:39

La via Dantis, un itinerario nella Divina Commedia

E' stata inaugurata a Mulazzo in Lunigiana la strada dedicata a Dante con nove installazioni in marmo di Carrara tra Inferno, Purgatorio e Paradiso



MULAZZO — Nove installazioni in marmo di Carrara che ripercorrono la Divina Commedia, una strada che attraversa Inferno, Purgatorio e paradiso. E' la "Via Dantis" nata a Mulazzo in Lunigiana nell'ambito delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

Gli alto rilievi in marmo sono stati realizzati dallo scultore Giampietro Paolo Paita su progetto del Centro Lunigianese di Studi Danteschi.

A tagliare il nastro della "Via Dantis" il presidente Eugenio Giani con lui il sindaco di Mulazzo Claudio Novoa.

"Un itinerario - si legge nella descrizione del percorso - che, sulla falsa riga della Via Crucis, permette, attraverso nove Stazioni per otto Canti fondamentali, di attraversare l’intero poema della Cristianità dalla “selva oscura” alla “visio Dei”: una vera Odissea ai confini della Divina Commedia che va a costituisce un vero unicum nella storia secolare della lectura dantis".

Perché la Via Dantis nasce proprio a Mulazzo? Dante arrivò a Mulazzo nel 1306 e si sarebbe fermato nel borgo dopo l’esilio da Firenze.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS