Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:MASSA CARRARA11°17°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Giovani e cervelli in fuga: 4,5 miliardi all’anno per istruirli. E poi regaliamo i benefici all’estero

Attualità giovedì 28 aprile 2016 ore 13:15

Cavatori in marcia sul marmo insanguinato

Foto facebook Fiom Cgil Lucca

Manifestazione a Seravezza nel giorno dello sciopero nazionale del comparto dopo la tragedia di Colonnata in cui due lavoratori persero la vita



SERAVEZZA — Uno striscione con scritto 'Basta morti sul lavoro!'. Era questa la testa del corteo di cavatori che hanno sfilato nelle vie di Seravezza nel giorno dello stop indetto a livello nazionale per il comparto del marmo. Tutti avevano la fascia da lutto al braccio. Uno sciopero di otto ore indetto dalle segreterie nazionali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil Toscana già all'indomani della tragedia del 14 aprile in cui morirono due cavatori e un terzo si salvò nel crollo all'interno della cava Antonioli del bacino di Gioia a Colonnata.

Poi una riunione al teatro delle Scuderie Medicee per ricordare tutti i morti sul lavoro e scrivere un documento preliminare all'incontro in programma a Firenze con il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. “Nell'applicazione della legge Regionale sulle cave e del Piano paesaggistico - recita il documento - siamo convinti che debba essere attribuita maggiore attenzione al tema sicurezza come elemento qualificante e selettivo".

Sono state 5 le vittime in totale negli ultimi otto mesi per infortuni. Ammonta a 29, invece, il dato italiano in sei anni. Una "strage di lavoratori", la definiscono i sindacati in una nota congiunta. "Siamo convinti - spiegano - che intervenendo con più controlli, collegando concessioni e autorizzazioni al rispetto delle norme sulla sicurezza, possiamo invertire questo triste primato".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'operazione della questura pistoiese è estesa a mezza Toscana e fino in Lazio. Oltre agli arresti maxi sequestri e perquisizioni anche col georadar
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità