Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:55 METEO:MASSA CARRARA14°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 25 febbraio 2021 ore 18:01

Al Monoblocco potenziata l'attività sanitaria

L'insegna del Monoblocco

Sono in arrivo 20 nuovi posti letto di cure intermedie per i pazienti no Covid, mentre prosegue la nuova spinta nel lavoro degli ambulatori



CARRARA — Sono in arrivo al Monoblocco di Carrara 20 nuovi posti letto per cure intermedie dedicate a pazienti no Covid: l'annuncio arriva dalla Asl Nord Ovest e dal Comune di Carrara e si incanala nel solco del potenziamento delle attività sanitarie al presidio che coinvolge anche le attività ambulatoriali di primo livello secondo il processo avviato già nel giugno scorso. 

Ora si rilancia, e le specialità attive negli ambulatori vengono così implementate: Pneumologia dal lunedì al venerdì compresi dalle 8 alle 14; Medicina generale lunedì mattina 8-14, martedì pomeriggio 14 -20, ogni primo e terzo giovedì del mese dalle 14 alle 19; Nefrologia il venerdì pomeriggio dalle 14 ed il sabato mattina dalle 9; Chirurgia Generale il martedì mattina 8-14 e due martedì al mese il pomeriggio dalle 14 alle 20.

Ancora: Urologia il lunedì e mercoledì dalle 8 alle 13,30 e giovedì dalle 8 alle 15; Ortopedia dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14. Non appena sarà consegnato lo strumento necessario, aprirà inoltre l’ambulatorio di Otorinolaringoiatria, sempre presso il Monoblocco.

Poi i posti letto: "Nel mese di marzo verranno aggiunti ulteriori 20 posti di cure intermedie per pazienti no covid, che vanno a rafforzare il servizio attivato nei mesi scorsi", annuncia Monica Guglielmi, responsabile della Zona Distretto delle Apuane in riferimento all’attività collocata al quinto piano della struttura. 

In tutto ciò, "al Noa sono rimaste le prestazioni ambulatoriali di secondo livello non effettuabili in ambito territoriale", ha precisato il direttore dei presidi ospedalieri Giuliano Biselli. "Il rafforzamento delle attività del Monoblocco conferma che gli spazi dell’ospedale di Monterosso sono una risorsa che deve essere recuperata a pieno e valorizzata. La pandemia ci ha insegnato che questa non è più solo di una scelta politica ma una vera e propria necessità sanitaria. Per questo si deve procedere speditamente con la progettazione dell’adeguamento e della ristrutturazione dell’edificio, come ho ribadito anche in questi giorni all’azienda sanitaria", chiosa il sindaco Francesco De Pasquale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato emerge dal report sanitario delle ultime 24 ore elaborato dall'Asl nord ovest, che fa il punto anche su ricoveri e vaccini
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità