Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:27 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La Farnesina: «Ferma condanna dell'Italia per i referendum farsa in Ucraina»

Cronaca sabato 07 maggio 2022 ore 17:32

Chat di ragazzini portano al pusher insospettabile

carabinieri con in mano la droga

Il giovane era sconosciuto alle forze dell'ordine, ma il suo nome continuava a rimbalzare sui telefonini. In cantina aveva più di mezzo chilo di droga



CARRARA — Quel giovane era sconosciuto alle forze dell'ordine, ma il suo nome continuava a rimbalzare nelle chat di molti adolescenti tutti di una stessa zona di Carrara. Ebbene: il 19enne in cantina aveva nascosto oltre mezzo chilo di hashish, per un valore stimato in più di 6.000 euro.

A scoprirlo con un'indagine lampo che ha portato all'arresto del ragazzo sono stati i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Carrara dopo segnalazioni che riguardavano un giro di spaccio nel quartiere di Bonascola, dove i carabinieri avevano intensificato i controlli.

E le chat sui telefonini dei ragazzi controllati sono state determinanti per risalire all'insospettabile 19enne a cui conduceva il passa parola. Quindi gli appostamenti, infine il blitz risolutivo di alcuni giorni fa, quando gli investigatori in borghese si sono presentati alla porta del ragazzo per effettuare una perquisizione. 

Dopo un’iniziale reticenza, quando ha capito che i militari avrebbero passato al setaccio la casa lui si è convinto a tirare fuori la droga ed ha accompagnato gli investigatori in un locale al pianterreno, dove aveva nascosto sotto il sellino di un ciclomotore in stato di abbandono sei panetti di hashish del peso complessivo di circa 600 grammi, insieme ad un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

carabinieri con in mano la droga

I carabinieri con la droga

La partita di hashish recuperata dai carabinieri era contrassegnata da un’identica etichetta presente su ogni singolo panetto, espediente spesso usato nel narcotraffico per tracciare la droga in arrivo e dividerla anche per qualità.

Ritenendo che quella droga tenuta ben nascosta dal 19enne fosse destinato al mercato dei giovanissimi, i militari dell’Arma lo hanno dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione illecita di stupefacenti ai fini di spaccio. Durante l’udienza di convalida davanti al giudice Dario Berrino il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il processo è stato rinviato a fine Maggio, ma nel frattempo il giovane disoccupato dovrà presentarsi in caserma tutti i giorni per la firma.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore nell'area provinciale non si sono verificati ulteriori decessi imputabili al virus. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità