Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:55 METEO:MASSA CARRARA14°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 26 febbraio 2021 ore 13:11

Le Apuane in bottiglia tutte da bere

Le bottiglie dell'acqua del Parco
Le bottiglie dell'acqua del Parco

Il Parco accetta la sfida di promuovere il consumo delle proprie acque a chilometro, e spesso anzi a metro zero. Si parte dai ristoratori



MASSA — Sulle bottiglie c’è il logo del Parco e all’interno l’acqua delle sorgenti presenti nell’area protetta: è la scommessa del Parco delle Alpi Apuane per promuovere il consumo delle fonti in area parco e distribuite attraverso gli acquedotti controllati dai soggetti gestori e dall’Asl competente. Sarà dunque acqua a chilometri, in alcuni casi addirittura metri zero quella che, in bottiglie di vetro, verrà fornita ai ristoratori che gestiscono attività nell’area protetta. Nel rispetto dell’ambiente, l’acqua del Parco, porterà a ridurre i consumi e le emissioni e la generazione di rifiuti, come quelli legati alla produzione e trasporto delle bottiglie.

L’Acqua del Parco è un progetto complesso che racchiude diverse finalità. In primis, si spiega proprio dal Parco, quella di tutelare e promuovere le sorgenti che si trovano all’interno dell’area parco, stabilendo un forte legame con il territorio nei servizi offerti a residenti e visitatori e andando a sostituire, anche in modo progressivo, le bottiglie attualmente commercializzate, spesso provenienti da località molto distanti ed estranee alla realtà locale.

“L’acqua delle sorgenti del Parco – spiega il presidente del Parco Alberto Putamorsi - dovrà diventare anche un brand, fondato sull’insostituibile ricchezza ambientale che queste rappresentano e che si trovano solo qui. Il nostro Parco sarà in grado così di offrire non solo cibo e altri prodotti della terra, che già vengono confezionati e promossi grazie anche alle strutture che lavorano all’interno dell’area protetta, ma cosa ben più rara e preziosa anche l’acqua delle nostre montagne”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato emerge dal report sanitario delle ultime 24 ore elaborato dall'Asl nord ovest, che fa il punto anche su ricoveri e vaccini
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità