Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:MASSA CARRARA13°17°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 16 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Attualità domenica 28 marzo 2021 ore 12:54

"Due assi di sviluppo per il porto"

Il presidente di Confartigianato Sergio Chericoni traccia le linee di indirizzo dopo l’incontro con l’Autorità portuale



CARRARA — “Il porto di Massa Carrara deve avere due assi di sviluppo: traffico e travel lift". E’ il presidente di Confartigianato Massa Carrara Sergio Chericoni, per mezzo di una nota, a entrare nel vivo del dibattito sul futuro dell’infrastruttura portuale, dopo un incontro con il presidente dell’Autorità portuale del Mar Ligure Orientale Mario Sommariva.

L'incontro è stato organizzato dalla Camera di Commercio, su proposta del commissario Dino Sodini e del segretario Enrico Ciabatti che hanno voluto la presenza di tutte le parti sociali: associazioni di categoria, sindacati, istituzioni, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, ordine dei commercialisti.

Per quanto riguarda gli assi di sviluppo del porto "Uno certamente è diretto verso l’esterno, dedicato all’aumento dei traffici con il contributo essenziale del fondo F2i che sta lavorando con i vari porti nazionali così da rendere il nostro scalo protagonista - sottolinea Chericoni- Ma l’altro ha e deve avere una valenza estremamente locale, in sinergia con la Zona industriale e l’area retroportuale, per il potenziamento del settore della nautica che può diventare un’incredibile risorsa per la provincia apuana: per farlo, quindi, è necessario dare lo sbocco al mare, il travel lift la cui realizzazione non è più rinviabile”. 

"Su un punto siamo assolutamente tutti d’accordo -aggiunge Chericoni- il porto è una risorsa per l’intero territorio apuano perché non è di Marina di Carrara ma della provincia, considerando in prospettiva il completamento del raddoppio della Pontremolese come previsto nel documento di pianificazione strategica approvato l’anno scorso. Il presidente Sommariva ha ovviamente ribadito la necessità per il porto di aumentare i traffici, in un rapporto di crescita da portare avanti assieme al fondo F2i. Ha espresso nuovamente la volontà di entrare nel Consorzio Zona Industriale Apuana, una scelta che abbiamo molto apprezzato per le sinergie economiche locali”. 

Altro punto all'ordine del giorno è stato il travel lift. “Capiamo che la mission principale sia quella di sviluppare i traffici e che tutto deve passare dall’adozione del Piano regolatore del porto – prosegue il presidente di Confartigianato – tuttavia le strategie vanno disegnate sin da ora e per noi lo sbocco a mare per la nautica apuana resta un’infrastruttura essenziale. Può essere anche la chiave di volta per fare amare di più il porto a tutta la provincia. La nautica apuana, non è un mistero, a oggi non ha altri punti per varare o alare imbarcazioni, per fare il refitting, in particolare per quelle ad alto valore aggiunto come yacht e mega yacht. Gli spazi non mancano di certo, visto che tutta la zona industriale e l’area retroportuale sono state pensate sotto il profilo logistico per la realizzazione dei grandi moduli del Nuovo Pignone. Quindi è ora di unire le forze per il travel lift: un tema su cui il presidente Sommariva non ha dato, ovviamente, tempi o risposte certe ma ha garantito il proprio impegno, ben capendo l’importanza di questa infrastruttura per la nautica apuana che rischia altrimenti di restare relegata solo alle lavorazioni di basso valore, alla produzione di pezzi in vetroresina. Lo sbocco a mare permetterà di chiudere il cerchio della produzione e garantire un indotto ricco, fatto di altre lavorazioni come falegnameria navale, elettricisti, motoristi”. 

L’ultimo aspetto trattato all’incontro riguarda il fenomeno dell’erosione: “Il presidente Sommariva ha avuto un confronto con Confesercenti balneari, presente all’incontro – conclude Chericoni – e ha chiesto di rivedersi con i rappresentanti delle categorie che subiscono i danni dovuti all’erosione nei prossimi giorni”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'assaggio d'estate dei giorni scorsi è già finito. Dalla tarda serata il tempo cambierà e per 24 ore sono previsti temporali, vento forte, mareggiate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità