Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:39 METEO:MASSA CARRARA10°13°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Centrodestra ha tentato di dividerci, ho sbagliato a fidarmi»

Attualità lunedì 29 novembre 2021 ore 12:55

"Un pedaggio per i camion in area urbana"

camion nel centro abitato
Foto d'archivio

Inquinamento, pericolo e dissesto stradale sono al centro della richiesta avanzata dai cittadini per i mezzi superiori ai 35 quintali



MASSA — Inquinamento, pericolo e dissesto stradale: questi i presupposti sulla cui base da Massa Città in Comune si chiede a gran voce pedaggio urbano per i mezzi superiori ai 35 quintali, così poi da reinvestire il ricavato in ripristino delle strade ma soprattutto in infrastrutture per la mobilità dolce, ciclabili in testa.

L'introduzione della misura è ritenuta "non più rinviabile". "Massa è attraversata, ogni giorno lavorativo, lungo le direttrici dell'Aurelia e via Carducci da un numero imprecisato di camion. I mezzi pesanti sono parte consistente dell’inquinamento dell’aria che respiriamo e contribuiscono al rallentamento del traffico peggiorando il fenomeno", affermano dal gruppo. 

"Introdurre un pedaggio urbano per i camion, con varchi di controllo tipo Telepass, è una operazione fattibile, di facile gestione, necessaria per i costi di manutenzione stradale e per la sicurezza e salute dei cittadini. Immaginiamo un contributo calibrato sul pedaggio autostradale della tratta Massa-Versilia, resta da capire chi fra il Comune di Massa e la Provincia di Massa Carrara se ne farà carico capendo l’importanza di questa svolta culturale", è la riflessione.

Secondo Massa Città in Comune "non è un fatto normale, nel 2021, avere migliaia di transiti di mezzi superiori a 35 quintali nel traffico urbano che non si risolve a colpi di nuove rotonde". E poi: "I fondi ricavati dovrebbero, nella nostra proposta, essere dirottati in un apposito capitolo di bilancio legato alla mobilità sostenibile e alla manutenzione delle strade periferiche. In pratica destinarli alla creazione di piste ciclabili, di un'infrastruttura di ricarica elettrica pubblica e per la manutenzione di strade provinciali o comunali periferiche".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore il virus ha proseguito la sua corsa toccando tutti i territori comunali con prevalenza nel capoluogo. Ecco gli aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità