Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:50 METEO:MASSA CARRARA21°24°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valentino Rossi annuncia: «Mi ritirerò a fine stagione»

Attualità martedì 15 giugno 2021 ore 14:03

Con le Città Creative il Forum per ripartire

laboratorio del marmo
Michele Ambrogi

Costruire il post Covid a partire dalla bellezza, dagli artisti e dagli artigiani. Carrara c'è con una tre giorni nel circuito Unesco



CARRARA — Insieme alle altre Città Creative Unesco, Carrara promuove un momento di confronto per fornire un contributo al dibattito per la rinascita dei centri storici post pandemia da Covid-19, mettendo al centro l'artista e l‘artigiano come motori di sviluppo sostenibile e custodi delle identità locali. È il senso del primo CREATIVITY FORUM. Carrara for the UNESCO Creative Cities che si terrà in una tre giorni a Settembre, dal 24 al 26, e che metterà la città del marmo al centro del dibattito sulla ripartenza.

La valorizzazione dei patrimoni culturali è infatti il cuore degli obiettivi delle città creative Unesco fin dalla loro genesi nel 2004. L'iniziativa d'autunno è stata presentata in una conferenza stampa che per Carrra ha visto la partecipazione del sindaco Francesco De Pasquale e dell'assessore Federica Forti per il Comune, Luciano Massari, del direttore dell’Accademia di Belle Arti di Carrara Enrico Isoppi, del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara Paolo Naldini, di Emanuela Mazzi di Fondazione Progetti, di Maria Grazia Passani presidente del Club Unesco Carrara.

Il 24, 25 e 26 Settembre 2021 il forum porterà a Carrara rappresentati delle istituzioni ed esperti nei settori dell'arte, dell'artigianato, dell'architettura, dell'economia e della comunicazione,per confrontarsi sul tema della rigenerazione urbana e della rinascita dei centri storici dopo la pandemia, mettendo al centro l'artista, il saper fare e la creatività come àncora di salvezza e motore di sviluppo.

Obiettivo generale del summit è la predisposizione di una road map sulla rigenerazione urbana dei centri storici che, partendo dall'analisi e valorizzazione delle eccellenze artigianali e artistiche contemporanee, possa individuare una metodologia replicabile in cui artisti e artigiani siano coinvolti nella progettazione del decoro urbano, nell'educazione, come protagonisti di un processo trasformativo del turismo. Partendo dall'analisi della propria identità e del proprio patrimonio, Carrara vuole proporsi come modello e laboratorio permanente di progettualità e sperimentazione di buone pratiche.

Carrara, che dal 2020 fa parte del Coordinamento Nazionale delle Città Creative UNESCO, intende guidare un momento di confronto tra le 11 Città Creative Italiane – Alba, Bergamo, Parma, Biella, Carrara, Fabriano, Bologna, Pesaro, Milano, Roma e Torino - sul tema L'artista e l'artigiano motori di rigenerazione urbana. Gli esperti nominati da ciascuna Città Creativa si confronteranno in un tavolo di lavoro a distanza già attivo dai primi di Giugno, finalizzato alla redazione di un documento strategico: la Carta di Carrara per lo sviluppo sostenibile dei centri storici attraverso l'arte e l'artigianato.

Il CREATIVITY FORUM. Carrara for the UNESCO Creative Cities si propone di diventare un appuntamento fisso per le Città Creative italiane e un'occasione per approfondire temi relativi allo sviluppo sostenibile delle città.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I tamponi positivi emersi nelle ultime 24 ore registrano un picco nel territorio comunale di Massa con 10 casi. Ecco tutti gli altri dettagli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità