Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:28 METEO:MASSA CARRARA17°23°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
lunedì 20 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pallavolo maschile, l'Italia è campione d'Europa: il punto decisivo e l'esultanza

Attualità martedì 17 marzo 2015 ore 10:07

Danni maltempo, la Regione stanzia 3 milioni

Il contributo straordinario di solidarietà per le famiglie è stato approvato dalla Giunta regionale per le spese di ripristino delle prime case



FIRENZE — La proposta di legge prevede che possano richiedere il contributo i nuclei familiari che hanno subito danni alle prime abitazioni con un valore Isee massimo di 36 mila euro. Inoltre stabilisce che saranno i Comuni a disciplinare criteri e modalità di assegnazione del contributo, che non potrà superare i 5 mila euro per ciascuna famiglia.

 "E' una prima rapida risposta - è il commento del governatore Enrico Rossi - alle difficoltà che si sono venute a creare per tante famiglie dopo l'evento eccezionale che ha colpito la Toscana. Queste risorse consentiranno di far fronte, almeno in parte, ai danni, spesso ingenti, che molti cittadini hanno subito alle proprie abitazioni". 

I 3 milioni di euro saranno ripartiti tra i comuni colpiti proporzionalmente alle segnalazioni di danno che saranno acquisite dalle amministrazioni comunali stesse con avviso pubblico. I comuni colpiti ammessi alla misura urgente sono 246 su 280: tutti quelli delle province di Arezzo, Grosseto, Lucca, Massa Carrara, Prato, Pistoia, 38 in quella di Firenze, 10 a Livorno, 33 a Pisa e 21 a Siena. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Massa Carrara e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS