Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:52 METEO:MASSA CARRARA12°20°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità lunedì 27 settembre 2021 ore 19:47

Evacuazioni e danni dopo il flagello meteo

Giornata di lavoro per liberare le strade
Giornata di lavoro per liberare le strade

Famiglie costrette a lasciare le abitazioni, scuole e cimiteri chiusi, strade interrotte. Ecco il punto della situazione a Massa, Carrara e Montignoso



MASSA — Giornata di lavoro infaticabile per vigili del fuoco, tecnici degli enti locali, protezione civile e volontari impegnati a mettere in sicurezza le zone flagellate dalla tromba d'aria e dal nubifragio che ieri pomeriggio si è abbattuto con violenza sull'area apuana e per il quale stasera la Regione ha decretato lo stato di emergenza. La pioggia è scesa copiosa e fitta con punte massime sulle Alpi Apuane con 101 millimetri in tre ore e a Campocecina con 59,4 millimetri in un’ora, 143,6 in sei ore.

Molti e ingenti i danni, con edifici scoperchiati, alberi sradicati dalla forza delle raffiche e poi crollati in strada, sottopassi allagati. A Carrara una palazzina è evacuata a seguito del crollo di un ponteggio. Tre le famiglie interessate.

A Massa il liceo scientifico Enrico Fermi, nel cui piazzale sono caduti alberi e detriti che hanno addirittura sfondato le finestre, non è ancora pronto ad accogliere nuovamente gli studenti e il personale scolastico: rimarrà chiuso anche per la giornata di domani. Riparte la didattica, invece, all'istituto alberghiero Minuto di Marina di Massa e all'Iti Meucci dove è stato risolto il problema delle scorsaline pericolanti.

Chiusi fino a nuova disposizione anche i cimiteri massesi di Turano e Mirteto dove si lavora al ripristino delle condizioni di sicurezza. Rimane operativo solo il ricevimento dei funerali, ma in aree dedicate e sotto sorveglianza.

Se nella notte la distribuzione d'acqua potabile è stata ripristinata, si sono registrate tuttavia anche oggi mancanze d'acqua in alcune strade delle zone di Rocca e Le Grazie per oltre 200 utenze, mentre a Bergiola Maggiore nella tarda mattinata l'acqua è tornata potabile.

Protezione civile al lavoro anche a Montignoso, dove il fortunale aveva provocato l'interruzione di diverse arterie stradali per via della caduta di alberature in carreggiata. Sotto la spinta di vento e pioggia un grosso pino era crollato anche sul gazebo allestito per il dibattito elettorale.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nessun altro caso nel resto della provincia apuana. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal report regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cultura

Attualità