Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:56 METEO:MASSA CARRARA12°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, in Senato scoppia la bagarre per le parole di Balboni (FdI). Il Pd lascia l'aula per protesta

Attualità giovedì 24 febbraio 2022 ore 17:08

Dalle Apuane col cuore all'Ucraina

bandiera pace

Si moltiplicano prese di posizione e iniziative contro la guerra dopo l'invasione del territorio ucraino da parte delle truppe russe



PROVINCIA DI MASSA-CARRARA — Sabato 26 Febbraio alle 17 anche a Massa si svolgerà un presidio per la pace in piazza Aranci alle 17, in occasione della mobilitazione nazionale contro la guerra in Ucraina. E intanto si moltiplicano in queste ore prese di posizione e iniziative in favore della pace dopo l'invasione del territorio ucraino da parte delle truppe russe avvenuta la notte scorsa.

Per il 5 Marzo prossimo In-Nova Officina delle Idee ha organizzato un incontro sulla situazione ucraina patrocinato dalla Provincia di Massa-Carrara. Si svolgerà proprio a Palazzo Ducale a partire dalle 10,30. 

Il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale, nell'esprimere la propria preoccupazione per l'evoluzione della crisi, annuncia di aver deciso "di scrivere alle città gemellate di Opole (Polonia) e Yerevan (Armenia), così vicine geograficamente e culturalmente all’epicentro della crisi, per esprimere ai miei colleghi preoccupazione e solidarietà".

Da Montignoso Veronica Lazzerini con la lista civica Con te per Montignoso afferma su Facebook: "Siamo a fianco del popolo ucraino e ripudiamo qualsiasi tipo di guerra e conflitto, in quanto democrazia e diritti umani sono i capisaldi di una società civile".

Il sindaco di Tresana Matteo Mastrini affida il proprio pensiero a una frase dell'astrofisica Margherita Hack: "Cerchiamo di vivere in pace, qualunque sia la nostra origine, la nostra fede, il colore della nostra pelle, la nostra lingua e le nostre tradizioni. Impariamo a tollerare e ad apprezzare le differenze. Rigettiamo con forza ogni forma di violenza, di sopraffazione, la peggiore delle quali è la guerra".

Già nella giornata di ieri la Cgil di Massa-Carrara guardava con timore all'aumento della tensione "diventata insostenibile", paventando la "seria minaccia alla pace in Europa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Chiuse le iscrizioni online alle superiori per l'anno scolastico 2023-2024, ecco gli indirizzi di studio più scelti dagli studenti della Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità