Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:59 METEO:MASSA CARRARA17°22°  QuiNews.net
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
iPhone 13, recensione video

Attualità martedì 25 maggio 2021 ore 14:29

I 'pellegrini' dei ragazzi animano la Francigena

Gli studenti dell'istituto professionale del marmo Tacca hanno scolpito 10 bassorilievi diversi con altrettanti pellegrini, uno per ogni comune



CARRARA — Sono stati disvelati ufficialmente questa mattina, alla presenza di una nutrita rappresentanza dei Comuni dell’Aggregazione Nord della Via Francigena Toscana, i 10 bassorilievi realizzati dagli studenti dell’Ipsia del marmo Pietro Tacca nell’ambito del progetto Valorizzazione della Via Francigena

Davanti a sindaci e assessori dei 10 Comuni aderenti (Aulla, Bagnone, Carrara, Filattiera, Fosdinovo, Licciana Nardi, Massa, Montignoso, Pontremoli, Villafranca) e sotto lo sguardo orgoglioso della dirigente Ilaria Zolesi e dei loro insegnanti, gli studenti del triennio del Tacca hanno presentato, non senza una punta di emozione, il frutto del loro lavoro. 

Si tratta dei 10 bassorilievi che andranno a celebrare, nei 10 comuni dell’aggregazione, il passaggio della via Francigena: i tre municipi di costa li hanno richiesti in marmo, i 7 della Lunigiana in pietra arenaria. Tutti raffigurano il pellegrino simbolo della Francigena, declinato e personalizzato secondo la fantasia degli studenti: questo significa che ciascun comune avrà un’opera originale e unica, diversa da quelle degli altri. 

"Con questa iniziativa apriamo la serie di appuntamenti organizzati dai Comuni dell’Aggregazione Nord della Via Francigena Toscana che si sono coordinati per valorizzare il tracciato e che culmineranno in una serie di eventi nel mese di agosto", ha anticipato l’assessore alla cultura del Comune di Carrara Federica Forti, ringraziando gli studenti e i docenti del Tacca per l’entusiasmo con cui hanno aderito al progetto.

L’iniziativa era partita a novembre 2019 e si è protratta un po’ oltre il previsto a causa della sospensione dell’attività didattica imposta dalla pandemia. A seguire i ragazzi nel loro percorso i professori Marco Ambrosini, Alessandro Cacciotti, Paolo Noto, Marco Ravenna e Fabrizio Lorenzani, quest’ultimo scomparso prematuramente un anno fa. E proprio la presentazione dei bassorilievi è stata l’occasione per ricordarlo, insieme alla moglie e alla figlia, e per annunciare la prossima intitolazione di uno dei laboratori della scuola alla sua memoria. 

"Gli studenti sono ancora molto legati al professor Lorenzani: ha dato tanto alla nostra scuola e lo ricordiamo tutti con affetto. Per questo, su espressa richiesta dei ragazzi, abbiamo deciso di intitolargli uno spazio", ha spiegato Zolesi.

Dei 10 bassorilievi realizzati nell’ambito del progetto, uno, quello del Comune di Massa, è già stato consegnato; i due destinati rispettivamente a Carrara e Licciana Nardi sono attualmente in esposizione in piazza delle Erbe, nei locali assegnati al Tacca attraverso il progetto Carrara Si-Cura. Le opere che andranno ai comuni di Montignoso, Fosdinovo, Villafranca, Pontremoli, Bagnone, Aulla Filattiera invece sono in sede, presso i laboratorio di via Tacca.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 4 i nuovi contagi emersi nelle ultime 24 ore e sono dislocati in due distinti territori comunali. Ecco in dettaglio i dati aggiornati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nausica Manzi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità