QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MASSA CARRARA
Oggi 14°21° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News massacarrara, Cronaca, Sport, Notizie Locali massacarrara
sabato 19 ottobre 2019

LEGALITÀ E NON SOLO — il Blog di Salvatore Calleri

Salvatore Calleri

Salvatore Calleri (1966) è nato a Catania e vive sin da piccolo a Firenze. Laureato in giurisprudenza nel 1991 ha conosciuto Antonino Caponnetto con il quale ha collaborato strettamente fino al 2002, anno della sua morte. Esperto di lotta alla mafia, analista nel campo della sicurezza e della criminalità organizzata internazionale è presidente della Fondazione Caponnetto e consigliere della Fondazione Pertini. Di entrambe ha ispirato la nascita. Coordina l'Omcom (Osservatorio Mediterraneo Criminalità Organizzata e Mafia) è ideologo del Progetto Tulipani Rossi verso gli Stati Uniti d'Europa.

​Quanto successo a Vittoria è grave, molto grave.

di Salvatore Calleri - mercoledì 17 luglio 2019 ore 07:00

Siamo di fronte ad una crisi strutturale di una città che se non avesse la mafia e una forte devianza sociale, potrebbe spiccare per benessere.

Il caso del suv che ha ucciso i due ragazzi mentre giocavano, fatto gravissimo, ha acceso i riflettori su Vittoria per l'ennesima volta, indice di una devianza e tracotanza, in questo caso pure mafiosa, di chi come regola di vita, de facto, non rispetta le regole.

Non bisogna dimenticare che della mafia a Vittoria sono in pochissimi a parlare, in primis il giornalista Paolo Borrometi, attaccato e minacciato anche in questi giorni, colpevole di aver fatto notare di chi era la ditta delle pompe funebri, eppoi c'è il già senatore Beppe Lumia, pluriminacciato anch'esso che ha fatto numerose interrogazioni che potete trovare a questo link https://stopmafia.blogspot.com/search?q=lumia+vittoria.

Tra i senatori in carica si è occupato pure in modo eccellente il senatore Mario Michele Giarrusso con interventi ed interrogazioni come dal link https://stopmafia.blogspot.com/search?q=giarrusso+vittoria.

Oltre loro, poco e nulla, nonostante l'eccellente impegno delle forze dell'ordine e della magistratura.

Un anno fa il comune è stato sciolto per mafia, e nonostante questo il commissariato di Vittoria ha avuto il 50% dell'immobile per cui paga un notevole affitto sequestrato ad un gruppo mafioso di Gela... Incredibile.

Mi dispiace dirlo ma da tosco-siculo che ama la sua terra d'origine invito i cittadini di Vittoria a ribellarsi, a non accettare la mafia che li distrugge. A sostenere chi come Borrometi rischia la vita.

Personalmente lo farò come l'ho sempre fatto sinora a prescindere.

Salvatore Calleri

Articoli dal Blog “Legalità e non solo” di Salvatore Calleri

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Cronaca